martedì 8 maggio 2012

Ultra Trail, 72 km a 'Le porte di pietra' 2011

-->
Sabato 14 maggio alle ore 8.00 del mattino ha preso il via a Cantalupo Ligure(Al), la gara ultra trail 'Le porte di pietra' lunga 72 km. Distanza non elevatissima per questo genere di competizioni, densa però di difficoltà legate al percorso ricco di salite ripide, alternate da discese impervie continue.
Infatti dopo i primi 4-5 km semi collinari, che hanno sfoltito il compatto gruppo della partenza (oltre 300 atleti), è iniziata la prima salita 'a muro' che in circa 2km ha imposto un dislivello di oltre 500 metri. Successivamente si sono alternate altre salite e discese che al 16 km hanno portato i partecipanti su una nuova vetta 'Bric Camere' oltre i 1000 metri, seguita subito da una netta discesa. Il paesaggio molto boschivo scorreva sotto i piedi degli atleti che a questo punto avevano quasi raggiunto il primo terzo del tragitto. Il gruppo qui è stato 'decimato' ed i più inesperti hanno già terminato le energie per l'eccesso di velocità non dosata, mentre gli atleti più 'anziani' nella specialità ultra hanno saputo organizzare le risorse in favore dei successivi tratti più duri. Superato il punto di rifornimento idrico del 22esimo km è iniziata l'ascesa verso la prima vetta(Monte Antola) a quasi 1600 metri, che ha determinato l'abbandono provvisorio del bosco in favore di prati verdi d'altura. Da qui si è proseguito per quasi venti km in quota tra sali e scendi ripidi e ricchi di sassi che hanno messo a dura prova le articolazioni, per raggiungere finalmente la vetta principe della gara, il monte Ebro a 1700 metri. Tenacemente abbiamo proseguito attraverso un'ennesima ripida discesa, per poi avere qualche km di 'calma', raggiungendo in fine l'ultima lunga e totalmente sterrata discesa al 63esimo km, che ci ha accompagnato finalmente all'arrivo del traguardo al 72km. La maglietta da finisher(tradizione ultra trail dedicata solamente a quelli che sono riusciti nell'impresa) che aspettava al traguardo ogni atleta, è la prima di una serie di gratificazioni personali che hanno caratterizzato questa bella e dura competizione.
Da non dimenticare che questa 5° edizione de 'Le Porte di Pietra' verrà ricordata per la presenza di tutti i migliori atleti italiani della disciplina che si sono presentati a Cantalupo Ligure in occasione della presentazione ufficiale della nazionale italiana che disputerà il Campionato del Mondo di ultra Trail in Irlanda nel mese di luglio.
L'arrivo trionfale è stato per il terzo anno a favore del campione trentino di ultra trail Silvano Fedel, che ha concluso la gara con il tempo straordinario di 7 ore e 21 minuti.
Per quanto riguarda la mia esperienza in prima persona a 'Le porte di pietra' posso affermare che si tratta senz'altro di una delle gare più entusiasmati a livello nazionale, dove in 'soli' 72 km si riescono a condensare le difficoltà presenti in altre iniziative ben più lunghe. Rappresenta certamente un passaggio formativo per l'atleta che desidera partecipare a competizioni con un più alto numero di chilometri in montagna. Infatti non sono mancate le sorprese, dato che nel mio caso specifico avevo stimato un arrivo al traguardo in circa 9 ore, vista la velocità media che ero riuscito a mantenere in altre occasioni. Previsione però smentita, dalla singolare particolarità del percorso che mi ha imposto un arrivo dopo 11 ore nette. Ciò insegna che l'utra trail è uno sport troppo ricco di incognite per poter costruire pronostici attendibili...

Segue il dettaglio dei link di riferimento riguardo ai miei articoli ultratrail e trail:

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog