lunedì 4 novembre 2013

UltraTrail presentazione libro: 'UltraTrail ed il mono allenamento settimanale'



In una mattina di nebbia, nel ponte dei Santi, ho deciso di svolgere un percorso ultratrail per la promozione del mio imminente libro dedicato alle distanze estreme a piedi. Reduce dall'Ultratrail du Mont Blanc 2013 di fine agosto, su una distanza di 170 km per 19200m di dislivello complessivo, non ho mai interrotto gli allenamenti in questi ultimi due mesi.


A conferma del contenuto del libro 'UltraTrail ed il mono allenamento settimanale' ho volontariamente scelto di intraprendere un itinerario di quasi ottanta chilometri in un momento qualsiasi della mia preparazione...
Così alla partenza sono passato a salutare il Daria la titolare del Bar Butterfly di Revello, quindi passaggio obbligato dalla Palestra Tempio del Fitness e così prima dell'alba, alle 6.20 di sabato 2 novembre 2013 è iniziato tutto! Prima delle sette sono giunto a Rifreddo dagli amici del Bar Los Amigos per una nuova foto a prova del passaggio. Pochi minuti prima dei timidi raggi di luce è stata la volta del Marron Glacé di Sanfront. Quindi l'inizio della lunga salita che mi avrebbe portato oltre San Bernardo di Pasturel, arrivando fino in cima al Col del Prete di 1700m sopra il livello del mare.


Il buio ormai a giornata inoltrata non era più un problema, anche se la visibilità restava ridotta per via della fittissima nebbia. Superato lo spartiacque tra le Valli Po e Varaita è iniziata una copiosa discesa che mi ha portato alla Borgata di Becetto, per recarmi così ad un nuovo punto tappa presso il Bar del Campeggio. La strada man mano che mi avvicinavo a Sampeyre diventava sempre più trafficata ed i tratti sterrati sempre più diradati. Dopo un giro panoramico attorno al paese mi sono recato nella piazza principale per spostarmi al Bar La Casa del Caffé per un nuovo scatto fotografico. Fino qui i chilometri sono passati veloci vista la varietà del paesaggio... La parte noiosa sarebbe arrivata nel tratto di stradone tra Sampeyre e Brossasco, avendo cura di tenere sempre 'un occhio attento' verso il passaggio delle automobili!
Affascinato dalla stupenda costruzione polivalente della Porta di Valle Segnavia a Brossasco ho potuto effettuare un nuovo scatto fotografico insieme al gestore del locale. Il tempo dedicato ad ogni foto non superava mai i 5 minuti con una perdita minima del tempo da dedicare alla pura percorrenza. Pochi chilometri dopo ho iniziato la salita per Isasca, verso la cima della colletta a cavallo delle Valli Varaita e Bronda, deviando per Pra Malan e quindi discendendo attraverso una miriade di viottoli sterrati in mezzo a fitti boschi per arrivare a Martiniana Po, rientrando così in Valle Po. A questo punto in meno di cinquanta minuti ero nuovamente a Revello presso il Bar Butterfly per un'ultima foto 'chiudi giro'.
Il risultato è stato discreto, considerando la miriade di micro-tappe che ho dovuto sostenere lungo l'itinerario, con 77km di percorrenza in 10 ore e 56 minuti superando oltre 4000 metri di dislivello totale... La nutrizione che ho condotto è stata come sempre per me di natura molto essenziale, consumando frutta essiccata ogni 4 ore, con l'aggiunta di una mandorla ogni 30 minuti insieme ad un sorso d'acqua zuccherata. Questo fino alla chiusura...
Il manuale che presenterò venerdì 15-11-13 spiegherà proprio come costruire un fisico adatto a gestire lunghissime distanze a piedi, senza usura e con la minima frequenza nell'allenamento. Tutte le tematiche, insieme a molte altre sono racchiuse in questo mio nuovo libro.
Le strategie spiegate nella guida ultratrail che presenterò mi hanno permesso di concludere molte delle gare più dure al mondo ed ideare un gran numero di imprese in solitaria. Tra i più recenti esempi posso citare l'UTMB 2013 ed il tragitto Revello-Savona...
L'ultratrail è un'attività sportiva emergente ma anche in larga espansione in tutto il mondo. Le prime competizioni sul tema sono nate intorno al 2000. Sono diventato praticante attivo nel 2005 e per la prima volta agonista alla titanica Cromagnon del 2006 di 102 km con partenza da Limone P.te per arrivare al Mare di Cap d'Ail. Allora i libri per 'imparare' a gestire le lunghe percorrenze a piedi erano molto pochi e lo sono ancora oggi. 'UltraTrail ed il mono allenamento settimanale' vuole insegnare ad ogni aspirante come gestire queste 'colossali imprese' senza eccessi ed esagerazioni controproducenti, slegando l'utente dal falso mito del 'di più è meglio', perché spesso quel 'di più' è semplicemente troppo!
Potrete trovare molti dettagli in continuo aggiornamento sulle mie avventure, allenamenti e gare ultratrail a questo indirizzo web: http://www.bertinettobartolomeodavide.it/ultratrail
Il manuale in questione 'UltraTrail ed il mono allenamento settimanale' viene per ora distribuito in formato digitale PDF previo donazione aperta. Sarò lieto inviare il mio nuovo lavoro dedicato alla lunga percorrenza mettendo, ogni praticante desideroso di completare enormi percorsi a piedi, a conoscenza degli accorgimenti da me appresi per riuscirci con un solo allenamento settimanale, debellando in modo permanente i fantasmi dell'infortunio ed usura fisica.

Presentazione libro 'UltraTrail ed il mono allenamento settimanale' venerdì 15/11/13 alle ore 21.00, presso la Cappella Marchionale del Comune di Revello(Cn). Informazioni Dott. Bartolomeo Davide Bertinetto, telefono 0175 257900. Ingresso libero e gratuito.


ALLA PARTENZA:




LUNGO IL TRAGITTO:








ALL'ARRIVO:



Sezioni principali della pagina web dedicata agli ultratrailers:





Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog